PubblicitàAcquario Cattolica 2023
15.8 C
Rimini
16.3 C
Ravenna
Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaMatteo Salvini: “Conte vuole Draghi a casa” e d’improvviso fa diventare Conte...

Matteo Salvini: “Conte vuole Draghi a casa” e d’improvviso fa diventare Conte più simpatico

Pubblicità

di Giancarlo Grassi, #Politica

Il Matteo Salvini istituzionale e draghiano è un’assoluta novità, anche perché poi in Europa continua a firmare manifesti insieme a Fratelli d’Italia, manifesti che si mettono di traverso all’Italia studiati e promossi da Stati che misero il veto sul finanziamento all’Italia del Next Generation UE.

Dunque ora la colpa e di Conte. Ed’ è evidente che il primo risultato della trovata salviniana è quello di rendere Conte molto più simpatico anche a chi non se ne curava particolarmente. Poi travolto dal suo essere diventato ingombrantemente istituzionale, perché l’uomo non conosce le mezze misure, nel bene e nel male, picchia duro anche su LettaM5S (segno che ha paura) redarguendoli: “Non si sta dentro il governo per dire no”.

Infatti bisogna fare come fa la Lega di Salvini: votare una misura in Italia e fare il contrario a Bruxelles. Insomma, siamo al solito Salvini.

 

(13 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata