PubblicitàAcquario Cattolica 2023
6.2 C
Rimini
6.3 C
Ravenna
Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertina RiminiPopolazione straniera in diminuzione e più integrata. Meno arrivi ma più nati,...

Popolazione straniera in diminuzione e più integrata. Meno arrivi ma più nati, dal 2002 ad oggi fenomeno in sostanziale stabilizzazione

Pubblicità
foto: Riccardo Gallini_GRPhoto

di Redazione #Rimini twitter@rimininewsgaia #Sociale

 

Sono 720 gli stranieri arrivati a Rimini nei primi sei mesi del 2019, in calo di 318 persone rispetto allo scorso anno. Una componente migratoria giovane, con una prevalente rappresentanza delle comunità provenienti dai paesi dell’est  – albanese, rumena e ucraina (che da sole contano più della metà degli arrivi). Complessivamente, al 31 giugno 2019 gli stranieri residenti rappresentavano il 13,36% della popolazione. Un trend che va dunque verso una sostanziale stabilizzazione dei flussi migratori. Se, dal 2002 fino a circa il 2013, la popolazione straniera aumentava in media di 1.400/1.500 persone all’anno, in questi ultimi anni la curva è scesa costantemente sotto i 1.000 nuovi arrivi, fino alla recentissima inversione di tendenza. Il fatto che nei primi sei mesi del 2019 siano arrivate 318 persone in meno rispetto l’omologo periodo del 2018 testimonia la stabilizzazione dei flussi, con una presenza più stabile ed integrata, grazie a nuclei famigliari con seconde generazioni nate e cresciute a Rimini.

 

 

(4 ottobre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata