PubblicitàAcquario Cattolica 2023
8.7 C
Rimini
7.7 C
Ravenna
Pubblicità
Pubblicità
HomeL'EditorialeA volte basta scrivere la qualunque, e va bene lo stesso tanto...

A volte basta scrivere la qualunque, e va bene lo stesso tanto ormai il caso è montato, poi di “fake” in “fake” è tutto un piacere….

Pubblicità

Dovevano essere stati decapitati quei quaranta neonati, decapitati dalla brutalità di Hamas e meno male che non è così. La notizia era falsa, e in questo articolo anche noi riportavamo il fatto dicendo che non c’era stata nessuna conferma ufficiale, perché quando c’è odore di muffa si sente subito. Ora la giornalista che si è inventata la notizia e l’ha portata dentro i notiziari dell’emittente i24News è stata licenziata perché la notizia non era vera (questo nonostante l’emittente sia il megafono dei deliri messianici di Netanyahu e della setta integralista che lo mantiene al potere.

Se è vero che, come scrive Wired, gli uffici del presidente israeliano detterebbero in qualche modo la linea editoriale, questa volta non sarebbe andata bene nemmeno a loro.  Perché la giornalista che ha confezionato la notizia dei quaranta neonati sarebbe stata licenziata dall’emittente i24News. La notizia rimbalza sui social, su tutti i social possibili e su quelli italiani con il solito livore, con il godimento di chi vede rovinata una bugiarda.

Se anche questa si rivelasse l’ennesima fake sarebbe forse il caso di capire per quanto tempo saremo disposti a scannarci sui social parlando di una fake invece di un’altra, delirando contro una giornalista-fake invece che contro un’altra, e se ha davvero senso l’utilizzo che stiamo facendo di uno strumento che potrebbe veramente stravolgere le nostre esistenze in positivo, se non ci impegnassimo soltanto a usarlo per parlare male di gente di cui non capiamo, troppo spesso, ciò che stanno dicendo (o hanno detto, o scritto).

 

(11 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata