PubblicitàAcquario Cattolica 2023
13.6 C
Rimini
14.3 C
Ravenna
Pubblicità
Pubblicità

Allerta meteo per criticità costiera per la giornata di giovedì 18 aprile

Si raccomanda di prestare attenzione a strutture in esterno, gazebo e quant'altro possa essere soggetto al vento [....]
HomeComune di RiminiFestival musicale a pagamento senza autorizzazione pubblicizzato su web e social: il...

Festival musicale a pagamento senza autorizzazione pubblicizzato su web e social: il Comune di Rimini invia segnalazione alle forze dell’ordine

Pubblicità

di Redazione Rimini

Nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale ha provveduto a segnalare alle forze dell’ordine competenti la pubblicizzazione on line di un evento musicale a pagamento, il “Reggaeton Beach Festival – Rimini 2024”, che stando agli annunci diffusi su siti internet e canali social sarebbe in programma in piazzale Boscovich il prossimo 20 luglio, dal pomeriggio a notte fonda. Una iniziativa però per la quale gli uffici comunali competenti non hanno ricevuto alcuna richiesta e che dunque non è stata in alcun modo autorizzata.

La comunicazione trasmessa a Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale è stata effettuata a seguito delle decine di segnalazioni pervenute agli uffici negli ultimi giorni, rispetto ad una iniziativa che richiede l’acquisto in prevendita di un biglietto del costo di 33 euro. L’area indicata come sede dell’evento – piazzale Boscovich – per altro nel periodo indicato è già impegnata per altre iniziative.

Dalla giornata di ieri sul sito che sponsorizza l’evento è comparso un messaggio di avviso agli utenti, dove si precisa che “a seguito di verifiche effettuate l’evento potrebbe non essere stato autorizzato dagli enti competenti”. Resta invece ancora attiva la promozione dell’evento sui canali social, per altro raccogliendo un numeroso seguito di utenti, dove è presente il rimando al link per l’acquisto on line dei biglietti.

L’Amministrazione, nel confermare di non aver mai avuto contatto con gli organizzatori – che per altro non sono indicati con chiarezza nelle descrizioni dell’evento su siti e social – ribadisce che si tratta di una iniziativa non autorizzata e dunque invita i cittadini a non acquistare biglietti e a segnalare eventuali altre anomalie agli uffici comunali e alle forze dell’ordine competenti.

 

(23 marzo 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata