“Inedito Novecento. L’arte nella collezione Breganze da Mario Mirko Vucetich a Filippo De Pisis”, a Cervia dall’8 dicembre

di Redazione, #Arte

Inaugura mercoledì 8 dicembre la mostra “Inedito Novecento. L’arte nella collezione Breganze da Mario Mirko Vucetich a Filippo De Pisis”, nella cornice dei Magazzini del Sale a Cervia e organizzata dall’associazione Italia Liberty, a cura di Andrea Speziali. La mostra sarà visitabile fino a domenica 26 dicembre 2021.

Sono esposti inediti capolavori del Novecento tra dipinti, sculture e disegni di artisti come Mirko Vucetich, Neri Pozza, Filippo De Pisis, Umberto Boccioni, Nino Corrado Corazza, Emil Hoppe, Arturo Noci, Leonardo Castellani, Arturo Martini, Antonio Zancanaro, Mario Albanese, Nino Bertocchi, Placido Barbieri, Giuseppe Sommaruga, Silvio Gambini, Nino Maccari, e tanti altri.

Una esposizione di circa 150 opere provenienti da tre importanti collezioni: Collezione Fratelli Breganze di Vicenza, Roberto Parenti di Sogliano al Rubicone e Italia Liberty di Rimini. Quella di Speziali è un’operazione chirurgica nell’Arte del Novecento, proponendo un percorso tra opere rilevanti e poco conosciute se non inedite comprese tra il 1901 al 1980, ma soprattutto un’occasione per riflettere su opere, che meritano un’attenzione critica e di pubblico rinnovata proprio perché narrano alcuni momenti del Novecento italiano, rimasto fino ad oggi poco illuminato. I capolavori esposti apportano un nuovo contributo alla Storia dell’Arte, come nel caso della tela firmata Boccioni, emersa in quella che fu la collezione dell’editore Neri Pozza, benché l’espeto Augusto Monda ha confermato essere il ritratto del fotografo Emilio Sommariva, rappresentando il periodo delle sperimentazioni del Futurismo assieme alle rivelazioni dei pastelli di Mirko Vucetich, che riecheggiano l’opera di Antonio Sant’Elia.

Tra i capolavori in mostra si segnalano cinque dipinti ad olio su tela di Filippo De Pisis con nature morte; il progetto del grande crocifisso al Tempio Internato Ignoto di Padova realizzato da Mario Mirko Vucetich nel 1957; sempre dello stesso autore il bozzetto per l’opera “Il Primo sonno” conservata nei giardini della Biennale di Venezia, “La Pietà” scultura commissionata dalla famiglia Savoia, una serie di ritratti in bronzo di Corrado Alvaro, Massimo Bontempelli, Goffredo Parise e Umberto Notari, le scenografie di quando lavorò per la RAI, i progetti della Partita a Scacchi di Marostica e le illustrazioni del “Primo Libro delle Favole” di Carlo Emilio Gadda; dell’editore Neri Pozza ci sono dei libri illustrati negli anni Cinquanta e per la prima volta disegni e incisioni mai esposte prima. Di particolare bellezza sono i manifesti di grandi dimensioni disegnati e colorati a mano per opere liriche durante il periodo della Belle Epoque.

Sotto il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione Italia Patria della Bellezza, la mostra è prodotta e coordinata dall’Associazione Italia Liberty, promossa e patrocinata dal Comune di Cervia, in collaborazione con il Comune di Marostica, l’Associazione Pro Marostica, la Bibliotecca Civica Bertoliana di Vicenza e il sostegno della BCC Banca di Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese Banca Bcc insieme all’Immobiliare Pesaresi. Tutte le opere sono state pubblicate su Google Arts & Culture di cui Italia Liberty è partner. Ingresso libero.

 

ORARI
Lunedì – Giovedì dalle 15.00 alle 19.00

Venerdì dalle 15.00 alle 22.00
Sabato e Domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 22.00
INGRESSO LIBERO

 

(4 dicembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,779FansMi piace
2,397FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: