PubblicitàAcquario Cattolica 2023
12.2 C
Rimini
11.3 C
Ravenna
Pubblicità
Pubblicità

Allerta meteo per criticità costiera per la giornata di giovedì 18 aprile

Si raccomanda di prestare attenzione a strutture in esterno, gazebo e quant'altro possa essere soggetto al vento [....]
HomeCopertina RiminiLa galassia nera di estrema destra cavalca il caro-bollette (ad uso propaganda...

La galassia nera di estrema destra cavalca il caro-bollette (ad uso propaganda pro galassia di estrema destra)

Pubblicità

di Daniele Santi

Attaccano Meloni come se la propaganda della lideressa non contribuisse già da sé, e per esclusiva responsabilità di Meloni stessa, ad appannarne la sfolgorante [sic] immagine a suon di interventi in spagnolo ad uso Vox! dove inneggia all’aborto da abolire così come all’omofobia giusta così come all’Italia come la Polonia.

Attaccano Meloni perché per l’estrema destra che ha fagocitato persino il movimento No-Vax (già No-Tax, poi Io Apro, poi No-Greenpass e via e via….), non si è mai abbastanza a destra e serve sempre qualcuno che gridi a destra a destra… E via e via….

Ora è il momento delle bollette: si bruciano in piazza (tanto un luogo da occupare dove fare allacciamenti abusivi e far pagare elettricità e gas agli utenti non manca mai), con l’augusta benedizione di Giuliano Castellino, quello dell’attacco alla CGIL di Roma, e c’è tutto il gotha movimentista neo-fascio i cui nomi li ha messi in fila Repubblica: si va da Angelo Giorgianni, magistrato no vax ora sospeso a Giulio Tarro, virologo che non crede al virus [sic]; c’è Biagio Passaro, il ristoratore di Modena del “Chissenefrega, noi apriamo tutti i negozi” mentre partecipava all’assalto della Cgil; c’è Danilo Calvani del movimento dei Forconi. Ci sono quindi George Lombardi, consulente di Trump; Nicola Trisciuoglio, ex avvocato con un passato truffaldino e non potevano mancare alcuni fan di Putin, tra loro è tutto un distinguersi quello di Diego Fusaro Alessandro Meluzzi. Un florilegio di tolleranze nel bel mezzo di un gelido inverno.

Obbiettivo? “Unire la resistenza”: cioè organizzare una protesta in piazza invitando esercenti, imprenditori, cittadini a non pagare le bollette dopo avere cavalcato tutt le disgrazie degli ultimi tre anni trasformandole in odio sociale. E’ legittimo parlare di piano eversivo. Un’ottima occasione per l’Armata Brancameloni di dare un taglio netto col passato fascista d’Italia con fatti e non con parole. Toccherà far di meglio che dare la colpa a Lamorgese, come Meloni e Salvini hanno fatto fino speculando sugli assalti dei  neofascisti.

 

(10 ottobre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata