Tante cose da fare a Rimini fino al 30 novembre

Altre da Rimini

CONDIVIDI

di Redazione Rimini

La settimana degli eventi riminesi prosegue fra gli appuntamenti musicali al Teatro Galli e gli spettacoli della stagione teatrale, gli incontri delle rassegne Biblioterapia e Lingue di confine, il festival internazionale dei cortometraggi Amarcort dedicato al genio felliniano e le proposte alla scoperta dei tesori artistici della città. Secondo appuntamento, venerdì 25 novembre, al Palazzo Buonadrata per una visita guidata lungo il suggestivo percorso espositivo Galleria Buonadrata allestito nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, che consente di proporre al pubblico decine di opere dal Cinquecento fino ai giorni nostri finora mai esposte al pubblico e che raccoglie una parte cospicua del prezioso patrimonio di opere che nei suoi primi trent’anni di attività la Fondazione ha riunito a beneficio del territorio riminese.

Al Teatro Galli ultimo concerto di musiche da camera de I Musici con Giuseppe Gibboni al violino per il tradizionale evento offerto alla città per volere e in ricordo di Minnie Torsani (mercoledì 30 novembre ingresso gratuito), mentre per l’approfondimento Parole per la musica, domenica 27 novembre è previsto l’incontro di guida all’ascolto a cura di Umberto Curi. Per la Stagione Teatrale di prosa e danza, da martedì 22 a giovedì 24 novembre va in scena L’Attesa di Remo Binosi, con Anna Foglietta e Paola Minaccioni, per la prima volta insieme sul palco, mentre il 29 novembre è la volta de L’Oreste con Claudio Casadio dà vita a un personaggio indimenticabile di Francesco Niccolini.

Prosegue la 15esima edizione di Amarcort Film Festival, il festival internazionale dei cortometraggi dedicato al genio felliniano. Il 24 novembre al Teatro degli Atti si terrà il Premio “Un Felliniano nel mondo” dedicato agli artisti che nella loro carriera hanno avuto la possibilità e la fortuna di collaborare con Fellini. Quest’anno il premio sarà consegnato a Nicola Piovani e la serata di premiazione avverrà all’interno di una cornice particolare che prende il nome di “Fellini Talk”.

Al Palazzo del Fulgor si può ancora visitare la mostra fotografica La prima notte di quiete 50 anni dopo, con foto dal set del film di Valerio Zurlini (Italia 1972, 132’), per ricordare il film ambientato e girato a Rimini.

Continuano gli appuntamenti di Biblioterapia domenica 27 novembre con Fosbury Architecture, un collettivo di design e ricerca che propone una riflessione su quello che l’architettura potrebbe fare per aiutare la transizione ecologica e non solo.

Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, diverse le manifestazioni in città: dallo spettacolo di danza Corpi Violati #DJOperaNoir per la coreografia, regia, scene, luci e costumi Monica Casadei al Teatro Galli (venerdì 25 novembre), alla camminata per le vie della città “E’ per te”, che quest’anno si terrà sabato 26 novembre, con ritrovo in Piazza Cavour alle ore 15.30.  Il corteo sarà accompagnato dalla Banda giovanile della città di Rimini e culminerà, dopo gli interventi delle Autorità e delle associazioni coinvolte, con un concerto blues in piazza Cavour, dalle ore 18, e un piccolo momento conviviale con punti ristoro e banchetti associativi. Domenica 27 novembre alle 9.00, si parte invece per la Camminata sportiva di Uisp “Sgambatella” che raccoglie fondi per i centri antiviolenza ‘Rompi il silenzio’ e ‘Chiama chiama’.

Per scoprire le bellezze del centro storico è sempre possibile scegliere fra diverse visite guidate alla scoperta della città. Questa settimana i City Tour di VisitRimini propongono una visita al Tempio Malatestiano (domenica 27 novembre ore 10.30).
Non mancano le opportunità di scoprire la città anche per bambini con Cristian Savioli che accompagna le famiglie alla scoperta dei luoghi e dei racconti più misteriosi e fantasiosi del centro storico di Rimini (sabato ore 15.30).

 

 

(23 novembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: