PubblicitàAcquario Cattolica 2023
8.8 C
Rimini
9.8 C
Ravenna
Pubblicità
Pubblicità

Emilia Romagna, gli assessori rispondono ai cittadini sui temi legati all’emergenza Coronavirus

di Redazione,  #EmiliaRomagna twitter@bolognanewsgaia #Notizie   Al via il filo diretto della Regione con i cittadini sull’emergenza coronavirus: la situazione sul fronte sanitario, ma anche le ricadute che sta avendo su famiglie lavoro, imprese. E ancora: i provvedimenti sul fronte del welfare, della scuola, della cultura e tutto quello che può essere utile sapere in questo ...
HomeCopertina RiminiL'edizione 2019 della rassegna "Mente Locale" guarda alla città di Rimini durante...

L’edizione 2019 della rassegna “Mente Locale” guarda alla città di Rimini durante la seconda guerra mondiale

Pubblicità

di Redazione, #Rimini twitter@rimininewsgaia #Cultura

 

Il prezzo della guerra. Rimini 1943-1944 è il titolo dell’edizione 2019 di MENTE LOCALE, il ciclo di incontri tematici promosso dai Musei Comunali di Rimini per approfondire aspetti della storia e della cultura del nostro territorio che offrono lo spunto per riflessioni di ampio respiro.

Nella ricorrenza dei 70 anni dall’inizio della II guerra mondiale, la rassegna, rivolta alla cittadinanza e, con particolare attenzione, agli Insegnanti, prende spunto dall’esposizione nel foyer del Teatro Galli della Medaglia d’oro al valor civile conferita alla città dal Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi il 16 gennaio 1961 per indagare le ferite inferte al patrimonio architettonico-urbanistico e al patrimonio museale, nonché le sofferenze di chi la guerra l’ha subita.
Un’ottica che non intende portare alla ribalta le azioni belliche che hanno reso celebre nel mondo il fronte riminese e la Linea gotica, ma sottolineare “il prezzo” pagato dalla popolazione e dalla città, cui il conflitto ha rischiato di togliere l’identità, cercando di annientare la memoria della sua storia e di sradicare gli abitanti dalle proprie case.

Articolato in 6 appuntamenti, il ciclo si apre giovedì 14 novembre alle ore 17 con la conferenza curata da Andrea Ugolini e Alessia Zampini Bomb away! Rimini 1943-1944. Una città in ginocchio. Il ciclo di incontri è promosso dai Musei Comunali di Rimini in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Rimini, la Biblioteca Civica Gambalunga e l’Istituto per la storia della Resistenza dell’Italia contemporanea della provincia di Rimini. Questo il calendario degli incontri:

  • Giovedì 14 novembre, ore 17,
    Bombs away! Rimini 1943-1944, una città in ginocchio, Andrea Ugolini (docente di restauro architettonico, Università di Bologna), Alessia Zampini (Università di Bologna)
  • Giovedì 21 novembre, ore 17,
    Il Museo in guerra, Piergiorgio Pasini (storico dell’arte)
  • Mercoledì 27 novembre, ore 16.30, Tra le vie della storia: le tracce della guerra tra le fonti e contesto urbano, Daniele Susini (storico – Museo della Linea Gotica e Ist. per la storia della Resistenza dell’Italia contemporanea della prov. di Rimini). Partecipazione riservata ai docenti. È richiesta prenotazione al momento dell’iscrizione.
  • Giovedì 28 novembre, ore 17, Il Tempio distrutto, Angelo Turchini (Storico e archivista, già docente universitario).
  • Giovedì 5 dicembre, ore 17, La guerra in casa: lo sfollamento da Rimini, Patrizia Di Luca (storica – Università di San Marino, Direttrice Istituto per la storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea della prov. di Rimini)
  • Giovedì 12 dicembre, Rimini in guerra. Fondi e Fonti della Biblioteca Gambalunga, Oriana Maroni e Nadia Bizzocchi (Biblioteca Civica Gambalunga).

La partecipazione è riconosciuta ai fini dei crediti per la formazione del personale docente. Gli incontri si svolgono al Museo della Città “Luigi Tonini” in via L. Tonini, 1; al termine verrà rilasciato un attestato in relazione alle effettive ore di presenza, ai fini del riconoscimento dei crediti formativi per i Docenti.
La partecipazione è libera e gratuita. Informazioni: tel.0541.704426 – 28.

 

 

(11 novembre 2019)

@gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata