Riparte da Faenza il 3 giugno torna la rassegna “Elementi”

Altre Notizie

Share

di Redazione Cultura

Dal 3 giugno all’8 agosto 2022 va in scena la terza edizione di “Elementi”, la rassegna di musica contemporanea ideata dalle associazioni MU e MAGMA durante il lockdown del 2020 con l’intento di ritrovare una dimensione performativa immersiva all’interno di paesaggi naturali dall’elevata potenza emozionale che caratterizzano il territorio romagnolo.

Dopo il successo delle prime due edizioni, che hanno fatto scoprire al pubblico il molo, la pineta e la salina di Cervia e il parco fluviale di Cannuzzo, quest’estate la rassegna espande il suo raggio d’azione con un calendario di dieci appuntamenti che attraversano tutta la Romagna, potenziando il legame tra suono, arte e natura. Tra Faenza, Cervia, Cesenatico e altri sei comuni della Bassa Romagna (Lugo, Fusignano, Cotignola, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Massa Lombarda), i luoghi simbolici selezionati per questa edizione si trasformeranno in un affascinante palcoscenico in cui gli spettacoli proposti si astraggono in una dimensione quasi surreale.

Si parte il 3 giugno alla Villa Orestina di Faenza, con un live elettronico sperimentale di Ciro Vitiello, alter-ego dell’electronic artist Giuseppe Federico Pastore. Le sue composizioni, influenzate dalla cultura ambient/noise, ultimamente prendono ispirazione dall’evoluzione della tecnologia e dall’influenza che essa ha sull’essere umano. A seguire, è previsto un djset di XIII, alter-ego di Alessio Capovilla, con cui il compositore esamina principalmente la parte più tattile e digitale del suo sound che incrocia ritmi e generi verso qualcosa di non facilmente definibile.

Il 10 giugno, il Bosco di Fusignano ci accoglie in un periodo unico dell’anno in cui si può ammirare la danza delle lucciole. Nel cuore della selva di querce e carpini, a esibirsi sarà l’artista Dominique Vaccaro con il suo nuovo alter ego J. H. Guraj in versione chitarra acustica, con un fingerstyle minimalista che scintilla con la rifrazione tipica della foschia padana e si tinge del verde scuro dei boschi calabresi in cui è cresciuto. All’interno della suggestiva Galleria vegetale di Cotignola presso il Parco della Chiesa di  S. Maria Assunta in Cassanigo, il 24 giugno, in apertura di serata, verrà presentato l’intervento sonoro site-specific di Nuova Superficie, duo formato dai musicisti sperimentali Giovanni Lami ed Enrico Malatesta. A seguire, l’artista Sara Berts, compositrice e producer torinese, presenterà il suo live, in cui miscela registrazioni ambientali con sonorità elettroniche prodotte con un analogico Buchla. Nel cuore del parco del Bacino di laminazione di Bagnacavallo, il 1 luglio verrà presentata l’installazione audio-visiva ERRATIC a cura di Manuel Oberholzer, in arte Feldermelder, performer e storico produttore musicale svizzero, attivo nel campo del sound design, live electronics e installazione multimediale. A esibirsi durante la serata ci sarà anche Federica Furlani, in arte Effe Effe, che metterà in stretta relazione lo strumento da lei stessa suonato, la viola, e l’elaborazione elettronica.

Il 10 luglio, il paesaggio “lunare” della Salina di Cervia sarà il palcoscenico per la chitarra e l’elettronica dell’iconico artista inglese Mike Cooper, esploratore musicale instancabile e autore di oltre settanta dischi da solista e trentasette collaborazioni primarie. Seguirà una selezione musicale curata dal giovane collettivo cesenate Collettivo Scena. Il 15 luglio, il chiostro della Rocca Sforzesca del quindicesimo secolo di Bagnara di Romagna ospiterà l’artista australiano Oren Ambarchi, musicista elettronico e chitarrista dall’approccio minimale, astratto, malinconico e visionario.

All’interno dell’antico Lavatoio di Massa Lombarda, il 29 luglio, sarà la volta di due giovani artisti e musicisti contemporanei. Il live di Domiziano Maselli, fondatore del collettivo artistico Eremo, sarà caratterizzato da un’elettronica scura, allo stesso tempo contemporanea e ancestrale, in cui convivono tradizioni lontane e futuro digitale. L’esibizione di Leonardo Rubboli sarà una ricerca musicale elettroacustica realizzata con dispositivi di playback analogici e digitali con i quali manipola materiali registrati, integrandoli con dispositivi autocostruiti e sintetizzatori.

Il 31 luglio si torna nella Salina di Cervia, con due eventi. Il primo è il progetto Augmented Walking / Ambulation dell’artista Inglese Tim Shaw, una soundwalk che l’artista sonorizzerà in tempo reale e che il pubblico ascolterà in cuffia. Attraversata la Salina, si arriverà all’edificio della Torre Esagonale in cui si esibirà in acustico la sassofonista e musicista elettronica bolognese Laura Agnusdei. Il suo progetto solista esplora le possibilità della composizione elettroacustica, per l’occasione il sax svolgerà la principale voce narrante in relazione con il paesaggio sonoro presente. Il 5 agosto all’interno di un hangar dell’Aeroporto Francesco Baracca di Lugo, che prende il nome dall’asso della Prima Guerra Mondiale, si potrà assistere al live di un musicista di fama internazionale, che sarà presto rivelato. La serata proseguirà con il djset eclettico di Lamusa II, nome d’arte di Giampaolo Scapigliati, musicista elettronico italiano e dj basato a Milano. Ad esibirsi come dj ci sarà anche Carolina Martines, co-founder del collettivo artistico bolognese Undicesimacasa.

La rassegna si concluderà l’8 agosto, nel Parco di Levante di Cesenatico con la danzatrice e coreografa Annamaria Ajmone e il musicista Glauco Salvo, i quali si esibiranno in una performance live mettendo in dialogo suono e movimento.

La terza edizione di ELEMENTI è realizzata in collaborazione con il Comune di Cervia e il Parco della Salina di Cervia, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, Comune di Lugo, Comune di Fusignano, Comune di Cotignola, Comune di Bagnacavallo, Comune di Bagnara di Romagna, Comune di Massa Lombarda, Comune di Cesenatico, Comune di Faenza. Ingresso gratuito.

 

(19 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 



Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: