Home » Comune di Rimini » Terza corsia autostradale: il Comune di Rimini sollecita Società autostrade a proseguire nella piantumazione di 5000 nuovi alberi a compensazione dell’opera

Terza corsia autostradale: il Comune di Rimini sollecita Società autostrade a proseguire nella piantumazione di 5000 nuovi alberi a compensazione dell’opera

di Redazione #Rimini twitter@rimininewsgaia #Viabilità

 

Sollecitiamo società Autostrade – ha detto l’assessore all’Ambiente Anna Montini – affinché onori in tempi certi l’impegno formale preso da tempo per la realizzazione delle opere di forestazione a compensazione della realizzazione della terza corsia autostradale. Un impegno che crediamo sia dovuto alla comunità riminese di cui, nei prossimi giorni in sintonia con la Regione capofila dell’accordo, chiederemo conto con una richiesta formale. Le aree destinate sono state da tempo individuate ed attendono quelle opere dovute con la piantumazione, sui circa 10 ettari di terreno individuati, di almeno 5000 nuovi alberi – ma ci auguriamo possano salire almeno a 7000 – per opere di mitigazione che andranno ad arricchire il patrimonio arboreo del Comune di Rimini.”

Come noto si tratta di un accordo che nel mese di gennaio, sotto la supervisione della Regione, ha registrato il via libera sui contenuti tra i protagonisti. Oltre al Comune di Rimini e Società Autostrade, infatti, sedevano al tavolo le società deputate dai comuni alla cura del verde come Anthea, a cui il Comune di Rimini ha affidato il compito di sovrintendere alle piantumazioni nelle modalità definite e controllarne l’esito.

Le cinquemila nuove piante troveranno dimora su circa 10 ettari del territorio comunale come a San Vito nella zona degli impianti sportivi, in via Arno in zona Villaggio I Maggio, nella zona artigianale via Montescudo, a Corpolò in via  Cupa, nell’area prossima allo stabilimento Ghigi in via Montevecchio, in via Piangipane, via Montepulciano, via Maestri del Lavoro in zona Cimitero. 100.000 metri quadrati a cui si potrebbero aggiungere al termine delle procedure in corso da parte degli uffici comunali, ulteriori 4 ettari circa, messi a disposizione da privati in luoghi già identificati.

 

 

(1 ottobre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




 

 

 

 




Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: